Bio.

Terenzio Cugia di Sant’Orsola è un cantautore e compositore Italo-Americano, ritornato da pochi mesi in Italia dopo un’intensa vita vissuta negli States, tra eccessi, difficoltà, spiritualità e fama, con la sua band, gli S.O.S., con la quale ha riscosso successo tra i palcoscenici di Los Angeles e della costa Sud del Pacifico, facendo da apripista, tra i tanti, ai Counting Crows e vincendo un “Best Upcoming Act in the Usa”.


Un passato difficile, tra una figura paterna inconsistente e la madre morta prematuramente, hanno fatto sviluppare in lui una forte maturità, sensibilità e introversione, che si intravedono tutti nei nuovi brani degli S.O.S., pronti al loro esordio nel panorama Europeo.

Terenzio, nato a Los Angeles, è recentemente approdato per la prima volta nella sua vita in Italia, terra di origine del padre, che ha ripudiato per tutta la vita proprio a causa del loro rapporto difficile e controverso. “Ogni volta che pensavo all’Italia, non potevo che pensare a lui, e a tutto il male che mi ha fatto”. 

 

Oggi, Terenzio ha riscoperto finalmente una Nazione che adora e che non vede l’ora di inondare con la propria arte. Il videoclip del nuovo singolo Queen of Shady Trees, anticipa proprio l’uscita dell’album QuaranTime, contenente una serie di nuovi brani scritti nel delicato periodo del lockdown, che Terenzio ha passato in Sardegna, nell’isola eremo di San Pietro. “Scrivevo canzoni giorno e notte, era un modo come un altro di liberarsi dalla noia di essere chiusi in casa.